Una mela vacilla, staccata dal vento
dal ramo sul quale รจ maturata
mi cade all'improvviso tra le mani.
Ne osservo la perfezione
e non posso fare a meno di pensare
che quella sfera dorata
sia un dono del cielo,
lo scrigno di mille segreti
e dei profumi di un giardino nascosto.
Le mie labbra vicine a quel frutto di sogno
si fermano, fremono immobili, timorose
di affondare i denti nella passione
figlia d'una Universale Attrazione.