L'acqua del fiume scorre veloce
porta via, rincorrendosi, la polvere ed il fango
placa la sete di mari lontani
poi si acquieta sino a divenir
specchio lucido dei colori e del sole
che nel giardino si inseguono
si nascondono e si sfiorano
tra le ombre e le luci
di un silenzio irreale.