A tutti i cari e vecchi amici,

per non dimenticare mai

i tempi del metallo pesante

e del vin brulé.



Introduzione


Desideriamo dedicare questo libro ai critici e speriamo che non gli piaccia, perché tanto è tutta gente che non è buona da niente e farebbe meglio ad andare a zappare i campi, invece di criticare il lavoro degli altri.

Se invece vi è piaciuto, non iniziate a sparare stronzate sul perché l'abbiamo scritto.

L'abbiamo scritto e basta e smettete di rompere il cazzo.

Tornando al discorso di prima, se poi, se siete un critico e non avete voglia di zappare allora venite da noi... troverete sempre un cappio ad aspettarvi!


Gli Autori