..e respiro ora, e torno a volare

ero in apnea, ad annaspare

la via d'uscita non trovavo.

Ero un'Anima in pena, persa

non trovavo la Luce del Sole

cercavo i suoi raggi per

scaldarmi ancora il Cuore.

 

E come tempesta che nasce

poi muore, s'abbatte veloce

come un forte fragore.

Ferma sulla battigia ad attendere

che l'onda spumosa nel suo reflusso

risvegli il torpore

dentro al mio Cuore.

Ora respiro.